L‘alimentazione giusta per i pesci d‘acquario

1067

Guida “Il Mio Acquario” By Tetra

Dopo aver accolto nel proprio acquario i nuovi piccoli abitanti, è necessario nutrirli regolarmente. Ma qual è il cibo migliore per la fauna dell‘acquario? 

Il cibo per pesci può essere suddiviso in mangimi di base, mangimi speciali, e mangimi supplementari e snack. I mangimi di base sono adatti a tutta la fauna dell‘acquario, quelli speciali, invece, sono studiati per le esigenze di determinate specie. I mangimi supplementari e gli snack servono a diversificare l‘alimentazione dei pesci e sono particolarmente gustosi.

La quantità giusta di cibo per i pesci di acquario

Il momento quotidiano del pasto rappresenta una straordinaria opportunità per osservare i pesci e somministrando il cibo tutti i giorni alla stessa ora e nello stesso punto, i pesci cominceranno presto a mangiare anche dalle vostre mani.

Ecco alcuni consigli per non sbagliare le dosi!

  • Somministrare ai pesci soltanto la quantità di fiocchi, granuli, ecc., che riescono a consumare in pochi minuti.
  • Pastiglie e wafer devono essere consumate completamente in 15 minuti.
  • Rimuovere il mangime in eccesso, in quanto potrebbe compromettere la qualità dell’acqua.

Pesci tropicali

Nel caso dei pesci tropicali, la natura ci fornisce chiare indicazioni sulle loro abitudini alimentari attraverso le loro caratteristiche fisiche. La maggior parte dei pesci che nuotano sul fondale, come il pesce gatto, presenta la bocca rivolta verso il basso in quanto si nutrono sul fondo e preferiscono il mangime in pastiglie, che affonda subito.
Invece, le creature con la tipica forma “a pesce” come i tetra e i barbi, nuotano in acque aperte e presentano la bocca posizionata centralmente nella parte anteriore. Si nutrono del cibo che passa loro davanti. Il mangime in granuli è il cibo preferito per questo gruppo di pesci.
Il terzo gruppo è costituito dalla fauna di superficie. La bocca di questi pesci è rivolta verso la superficie dell‘acqua, sulla quale ricercano il loro cibo, ad esempio nella forma di mangime in fiocchi.

Pesci rossi

La giusta alimentazione è particolarmente importante per la salute, la vitalità, la colorazione brillante e la crescita sana dei pesci rossi. Tuttavia, è necessario fare attenzione a non somministrare troppo mangime, specialmente considerando che i pesci rossi sembrano sempre affamati.

Crostacei

Grazie al loro aspetto insolito e alla loro assidua e costante ricerca di cibo, gamberi e gamberetti vantano già un enorme numero di estimatori tra gli acquariofili. Molte specie si possono ospitare con successo in un acquaterrario, seguendo alcune semplici regole di base e nutrendo gli esemplari con le linee di prodotti studiate appositamente per la loro alimentazione.

Varie forme di mangime

Fiocchi

I fiocchi sono il mangime perfetto per i pesci che popolano tutte le zone dell‘acquario, dal momento che possono essere ingeriti sia in superficie sia, affondando, sul fondo della vasca.

Crisp

I crisp sono un mangime di prima scelta. Vengono prodotti tramite lo speciale e delicato processo Tetra a basse temperature e presentano un rapporto proteine-grassi ottimale per i pesci. Così crescono meglio e sono più attivi e resistenti.

Granuli

I granuli sono estremamente porosi, in modo da ammorbidirsi velocemente e affondare lentamente: l‘ideale per i pesci più piccoli o timidi.

Bastoncini

I bastoncini sono particolarmente adatti per l‘alimentazione dei pesci rossi e dei ciclidi più grandi.

Pastiglie e wafer

Pastiglie e wafer sono studiati per pesci gatto e pesci barometro, che si nutrono sul fondo.

Alimenti naturali

Gli alimenti naturali sono la scelta ideale per integrare la normale alimentazione. I bocconcini essiccati galleggiano in superficie, risultando così una vera leccornia, ad esempio, per i labirintidi e per i pesci vivipari.

Mangime in gel

Il mangime in gel rappresenta uno snack gustoso per i pesci ornamentali e può essere conservato fino a due anni fuori dal frigorifero

 

 

Finisce la quinta “puntata” della guida “il mio acquario” in collaborazione con Tetra.

Nelle prossime uscite parleremo di:

  • Pulizia dell’acquario
  • La storia di Tetra




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*