Come scegliere l’acquario

944

Guida “Il Mio Acquario” By Tetra

Nell’allestimento di un acquario, vi assumete la responsabilità di numerosi organismi viventi, come pesci e piante. Questa brochure di Tetra è stata pensata come guida per assistervi nell‘allestimento del vostro acquario. Fornisce, inoltre, informazioni e consigli utili in merito alla sua cura, così che possiate garantire ai vostri pesci una vita felice e godervi l‘acquario il più a lungo possibile.

1a parte della guida: Quale acquario scegliere.

Ci sono acquari di varie forme e dimensioni, quindi troverete certamente un acquario di vostro gradimento, che si adatti bene alla vostra casa. Tuttavia, un aspetto importante in questa scelta è la completa serenità delle creature che vi abiteranno. L‘acquario dovrebbe infatti offrire loro ampio spazio per nuotare e molti posti in cui nascondersi.

Nel caso degli acquari ad acqua dolce, è necessario distinguere tra quelli tropicali e quelli ad acqua fredda.
La temperatura ambiente standard tra 18 e 21 °C è adatta per pesci e invertebrati in acquari ad acqua fredda, mentre le specie tropicali o subtropicali richiedono una temperatura minima di 22 °C.

Acquario comunitario tropicale

Un acquario comunitario ospita diverse specie di pesci provenienti da habitat differenti. È importante considerare che possano convivere pacificamente e che necessitino tutte di una temperatura simile e degli stessi parametri dell‘acqua.

Acquario per pesci rossi

Nell’allestire un acquario per pesci rossi è necessario considerare requisiti differenti rispetto ad altri pesci tropicali. I pesci rossi sono creature attive che hanno bisogno di molto spazio. I loro acquari, quindi, non devono mai essere sovrappopolati. Non devono necessariamente essere provvisti di un dispositivo di riscaldamento, ma un potente filtro è consigliato.

Acquario per pesci Betta

Il colorato pesce combattente è una scelta davvero azzeccata per rendere l‘acquario uno spettacolo ancora più affascinante. Tuttavia, i pesci Betta maschi non tollerano la presenza di altri esemplari e devono quindi essere tenuti da soli o con al massimo tre femmine.

Acquario per gamberi e gamberetti

I gamberi e i gamberetti d‘acqua dolce sono divenuti negli anni sempre più popolari. Ci sono alcune piccole differenze nell’allestimento di un acquario per crostacei rispetto a quello per pesci. Oltre a un substrato composto da ghiaia e ad alcune piante, si consiglia di aggiungere radici, rami e cavità ricavate da rocce, che offriranno nascondigli alla fauna dell’acquario. Come sempre, è necessario assicurarsi che tutte le creature dell’acquario convivano pacificamente.

Il luogo giusto

Gli acquari sono sempre uno spettacolo magnifico e possono essere posizionati praticamente in qualsiasi ambiente della casa. Nonostante ciò, ci sono alcuni aspetti da considerare nella scelta del luogo giusto. Malgrado i pesci siano per lo più creature silenziose, sono comunque forme di vita che riconoscono e reagiscono al proprio ambiente in base a flusso dell‘acqua, rumori e stimoli visivi. Ecco perché è così importante scegliere il luogo adatto per sistemare il proprio acquario! Meno i pesci si imbattono in stimoli inaspettati, più saranno rilassati e sani.

L’acquario deve essere posizionato su una superficie orizzontale piana, solida e priva di vibrazioni.
È necessario considerare anche il suo peso, non soltanto quello della vasca vuota, ma completa di rocce e substrato. Ogni litro di acqua, inoltre, aggiunge un chilogrammo al peso complessivo. Anche un acquario relativamente piccolo di 60 litri può dunque arrivare a pesare quasi 80-90 kg.

Il mobile sottostante deve quindi essere in grado di sostenere questo peso. Inoltre, per gli acquari sprovvisti di cornice, è necessario un tappetino di sicurezza o un foglio di polistirene per livellare eventuali superfici irregolari.

Non esporre mai l‘acquario alla luce diretta del sole. Questo potrebbe infatti favorire la crescita di alghe indesiderate e aumentare la temperatura dell‘acqua.

Poiché l‘attrezzatura richiede energia elettrica, è necessario assicurarsi che nelle vicinanze ci siano delle prese di corrente. L‘acquario deve inoltre essere facilmente accessibile per le regolari operazioni dedicate alla sua cura, come la sostituzione parziale dell‘acqua e la pulizia del filtro.

Finisce la prima “puntata” della guida “il mio acquario” in collaborazione con Tetra.

Nelle prossime uscite parleremo di:

  • Istruzioni passo passo
  • Parametri dell’acqua
  • Scelta dei pesci
  • Alimentazione
  • Pulizia dell’acquario
  • La storia di Tetra



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*