ricci di mare

I ricci di mare vedono coi piedi

526

I ricci di mare non hanno occhi, ma possono vedere con i loro piedi tentacolari invece, come ha suggerito una ricerca in precedenza. Ora, i ricercatori della Lund University in Svezia hanno testato la loro tesi in un nuovo studio e hanno dimostrato che anche se i ricci di mare hanno una vista a bassa definizione, è sufficiente per soddisfare i loro bisogni di base.

“I ricci di mare sono attualmente gli unici animali per cui è stato dimostrato che riescono a vedere senza avere gli occhi, grazie all’uso di cellule sensibili alla luce nei loro piedi, che assomigliano a tentacoli e che, come le spine, gli ricoprono tutto il corpo. L’intero riccio di mare è un singolo occhio composito “, afferma John Kirwan, che ha condotto lo studio come parte della sua tesi di dottorato, insieme ai colleghi dell’Università di Lund.

I piedi tubolari hanno altre funzioni, oltre al riconoscere la luce. Sono utilizzati per l’alimentazione e in alcune specie sono utilizzati dal riccio di mare per spostarsi. Altri sono usati per attaccarsi alle superfici o come leve per correggere la loro posizione quando sono capovolti.

ricci di mare

John Kirwan ha studiato la specie di riccio di mare Diadema africanum. Per gli esperimenti, gli animali sono stati collocati in acqua all’interno di cilindri fortemente illuminati, che avevano varie immagini scure sulle pareti.

“Normalmente, i ricci di mare si muovono verso le aree scure per cercare una copertura. Quando noto che reagiscono a determinate dimensioni delle immagini ma non ad altre, ottengo una misurazione della loro acutezza visiva”, spiega John Kirwan.

Per ottenere ulteriori dati, è stato effettuato un altro esperimento in cui si sono mostrate figure in rapida crescita sopra i ricci di mare, come in modo da evocare un’immagine di un predatore in avvicinamento. Poi si è registrato quanto dovevano essere grandi le dimensioni prima che i ricci di mare si difendessero, dirigendo le loro spine verso l’ombra in alto.

L’acutezza della vista è stata calcolata usando la tomografia a raggi X e il microscopio elettronico.

I calcoli di John Kirwan mostrano che dei 360 gradi che circondano il riccio di mare un oggetto deve occupare da 30 a 70 gradi affinché il riccio di mare possa vederlo. Gli esseri umani hanno bisogno solo di un oggetto che occupi 0,02 gradi per rilevarlo, ma chiariamo che la vista dei ricci di mare è scarsa rispetto a quella umana.

“Tuttavia, questa è ancora sufficiente per i bisogni e il comportamento dell’animale. Dopo tutto, non è certo una vista bassa per un animale senza occhi”, conclude John Kirwan.

Riferimento alla pubblicazione:

John D. Kirwan, Michael J. Bok, Jochen Smolka, James J. Foster, José Carlos Hernández, Dan-Eric Nilsson. The sea urchin Diadema africanumuses low resolution vision to find shelter and deter enemies. The Journal of Experimental Biology, 2018; jeb.176271 DOI: 10.1242/jeb.176271




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*