Primavera, si sveglia il laghetto!

192

I pesci, le piante e gli animali sono influenzati dalla temperatura. È quindi importante attuare determinati interventi di manutenzione nei diversi periodi dell’anno. Vediamo cosa fare in Primavera con la guida “Il mio laghetto” Tetra: godetevi al meglio il vostro laghetto!

Un piccolo angolo di paradiso nel vostro giardino

Un grazioso laghetto è un fantastico tocco in più per qualsiasi area verde. Non soltanto offre uno spettacolo meraviglioso, ma costituisce l’habitat ideale per un’ampia varietà di piante e animali, portando un pizzico di natura selvaggia nel vostro giardino.

Perché queste forme di vita possano prosperare in modo sostenibile, è necessario avere una conoscenza specifica, oltre che dei pesci, anche dell’acqua quale loro fonte di vita.

Pesci di laghetto molto noti come le carpe koi e i pesci rossi hanno esigenze specifiche in termini di alimentazione e qualità dell’acqua.

È necessario, inoltre, scegliere con attenzione le piante da inserire nel laghetto e garantire loro cure costanti. Godetevi lo spettacolo offerto dalle bellissime piante da fiore e dalla vita del laghetto, in tutte le sue infinite forme.

Cura stagionale del laghetto secondo la guida Tetra Pond

Dopo gli uggiosi mesi invernali, tutti attendono con impazienza la primavera.

Con l’aumentare della temperatura, dopo il lungo letargo invernale il laghetto si risveglia.

È dunque giunto il momento di riprendere gradualmente l’alimentazione specifica per la specie, ottimizzare la qualità dell’acqua e rimettere in funzione l’attrezzatura tecnica.

9 cose da fare al risveglio del laghetto in primavera

  • Pulire l’attrezzatura del laghetto e assicurarsi che funzioni correttamente, pronta per i primi tepori primaverili.
  • Attivare il filtro e aggiungere prodotti che favoriscano lo sviluppo dei batteri.
  • Sostituire parte dell’acqua (circa il 30%) con quella di rubinetto, aggiungendo un condizionatore per ridurre il carico di rifiuti e ripristinare il contenuto di minerali dopo l’inverno.
  • Verificare i parametri dell’acqua.
  • Rimuovere foglie e piante morte e introdurne di nuove. Non dimenticare di utilizzare il fertilizzante.
  • Rimuovere le alghe, in grado di svilupparsi molto rapidamente in primavera.
  • Poiché all’inizio della primavera i pesci presentano un sistema immunitario più debole, tenerli sotto controllo e intervenire tempestivamente in caso di lesioni o malattie.
  • Non appena i pesci ricominciano ad avere una vita attiva, è possibile riprendere lentamente ad alimentarli, anche a temperature inferiori a 10 °C. Farlo con moderazione, utilizzando mangimi leggeri, ad alta digeribilità e ricchi di fibre, che riattivino delicatamente il metabolismo dei pesci.
  • Quando le temperature superano i 10 °C, è possibile iniziare a somministrare gradualmente alimenti di altro tipo, come gli stick o i fiocchi

Ecco una serie di prodotti Tetra Pond che posso essere utili per far ripartire il laghetto nel modo giusto:

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*