piante acquatiche

9 pesci facili con cui iniziare

634
I pesci non sono tutti semplici da allevare, non tanto per il pesce in sè, ma per la tipologia di ambiente e per le condizioni dell’acqua che richiede.

Nella scelta dei pesci tropicali del vostro acquario di acqua dolce oltre che dal gusto estetico e dalle simpatie personali, è bene basarsi sulla conoscenza delle difficoltà di allevamento delle specie preferite e della loro adattabilità alla vita di comunità.
Ecco un elenco di 9 pesci facili da allevare anche per un neofita.

1) Pesci rossi (Carassius Auratus – Famiglia dei Ciprinidi)

E’ uno dei pesci più robusti e longevi e uno tra i più allevati in quanto non necessita di acque riscaldate con un riscaldatore a 24-26° come la maggioranza dei pesci tropicali. Ama vivere in comunità per cui si consiglia di farlo vivere almeno in gruppi di 3-4 esemplari, con un adeguato spazio in vasca in quanto può raggiungere anche i 30 cm di dimensione, per cui i nano acquari o le bocce sono assolutamente non adatte e se possibile, meglio in laghetto. E’ preferibile alimentarli con mangimi come GOLDFISH FLAKES, GOLDFISH PREMIUMCOLDWATER GRANULES MINI e COLDWATER GRANULES che sono specifici e studiati per orifiamma, shubunkin ed altri numerosi tipi di carassidi.

Carassius auratus

Si consiglia di nutrirli due o tre volte al giorno con piccole quantità di cibo, in maniera che questo possa essere mangiato nell’arco di un minuto o due.

2) Platy (Xiphohorus Maculatus -Famiglia dei Poecilidi)

Pesce facile da riprodurre, che si adatta a diverse situazioni dell’acqua per cui risulta particolarmente adatto ai neofiti. E’ preferibile farlo vivere in gruppo di almeno 4-5 esemplari (preferibilmente in rapporto di almeno 3 femmine per ogni maschio) in acqua neutra con pH=7 (va bene anche quella di rubinetto se non troppo dura e trattata con il biocondizionatore AQUASANA). In natura hanno dieta onnivora con prevalente componente vegetale costituita da alghe ed insetti, tra i mangimi adatti segnaliamo TROPICAL FISH FLAKES, COLOR o BIOGRAN SMALL.
primo acquario platy

3) Guppy (Poecilia Reticulate – Famiglia dei Poecilidi)

Pesci pacifici ed estremamente prolifici, dalle molteplici varietà. I maschi hanno colori vivaci e sono leggermente più piccoli delle femmine. Amano vivere con temperatura attorno 24° con una vasca ben piantumata. Questi pesci si nutrono di detriti, di piccoli insetti e di zooplancton e già da piccoli, gli avannotti, si possono nutrire con mangime secco come quello degli adulti, ridotto in  polvere e sminuzzato, come PRO GUPPY, VEGETABLE FLAKES e un mangime naturale come i TUBIFEX. Fornire loro anche delle vitamine in gocce per pesci come VITAMIN B una volta alla settimana può migliorare i colori, la vivacità e la resistenza alle malattie.

4) Black Molly (Poecilia Sphenops – Famiglia dei Poecilidi)

Pesce molto pacifico originario di acque salmastre con un pH basico (7,5) ed acqua piuttosto dura ed è uno dei Pecilidi più allevati in acquario. Ama vivere in acquari ben piantumati può raggiungere anche dimensioni importanti (fino a 15 cm). Evitare di inserire in vasca specie aggressive. E’ un ottimo compagno per Platy e Portaspada (Xiphophorus hellerii), anche se data la taglia che possono raggiungere hanno bisogno di acquari ampi. Alimentarlo con mangime vegetale come VEGETABLE FLAKES o SPIRULINA FLAKES.

https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=1827408

5) Neon (Paracheirodon Innesi – Famiglia dei Caracidi)

Pesce di piccole dimensioni (da adulto massimo 4-5 cm), ama vivere in acque leggermente acide (con pH 6,5) con un temperatura tra i 22-25°. Ama avere in vasca zone ombreggiate, con zone scure, legni e piante dove ripararsi. Amano vivere in gruppi di almeno 10 individui. Possono convivere bene con i barbus titteya mentre va evitata la convivenza con i ciclidi. In natura è una specie onnivora dalla dieta molto varia, che comprende piante, insetti, vermi e piccoli crostacei e tra i mangimi in commercio adatti a questo tipo di pesce troviamo il TROPICAL FISH FLAKES e BIOGRAN SMALL.

Neon (Paracheirodon innesi)

6) Pesce combattente (Betta Splendens)

Specie molto bella ed appariscente ma molto aggressiva e territoriale. Va evitato di inserire due maschi in un acquario (si consiglia al limite un maschio e due femmine in una vasca di almeno 50/60 litri ben piantumata): E’ da evitare anche al convivenza con Guppy, neon e ciclidi mentre è fattibile la convivenza con pesci da fondo, che è meglio inserire per primi. E’ possibile alimentarli con cibo secco appositamente studiato per loro come il BETTA FOOD alternato ad uno generico come il TROPICAL FISH FLAKES ed un mangime naturale come BLOODWORMS CHIRONOMUS.
betta crowntail

7) Barbo Tigre (Puntigrus Tetrazona – Fam. dei Ciprinidi)

Caratterizzato da bande nere verticali è un pesce molto vivace ma piuttosto aggressivo, per cui è ideale inserirli in gruppi di almeno 6 individui in un acquario di almeno 90 litri senza inserire altre specie – in particolare guppy e scalari – perché a causa del loro carattere tendono a entrare in competizione anche per il cibo essendo molto voraci. Richiedono vasche capienti, con uno strato di ghiaia molto fine (o preferibilmente sabbia), una temperatura dell’acqua tra i 20 ed i 25 °C, un Ph Acido-Neutro, ambienti ben ossigenati e non troppo affollati. Accettano cibo secco come TROPICAL FISH FLAKES, COLOR o BIOGRAN MEDIUM.

8) Corydoras (Corydoras)

Questi pesci da fondo amano cibarsi nella parte bassa della vasca per cui convivono bene con pesci che prediligono vivere e cibarsi nella parte alta o intermedia. Amano vivere in gruppo per cui sarebbe consigliabile inserirne almeno 5 o 6 esemplari.  Poiché in natura amano cibarsi di larve e vermi è consigliabile alimentarli con un mangime specifico che affondi come VEGETABLE TABLET, WAFERS MIX o ALGAE WAFER MINI. E’ un pesce onnivoro che richiede comunque una un cibo specifico, non pensando che si cibi solo degli avanzi sul fondo dell’acquario, non è uno spazzino!
primo acquario corydoras

9) Scalare (Pterophyllum Scalare – Famiglia dei Ciclidi)

Detto anche “pesce angelo”, è una specie un po’ più difficile da allevare, questi splendidi pesci originari del bacino del Rio delle Amazzoni, amano vivere in acque scure e ferme, leggermente acide. Necessitano di una vasca di almeno 200 litri con un’altezza di almeno 50 cm, poiché sono pesci che amano muoversi e che crescono notevolmente. Ideale sarebbe inserire almeno 2 coppie essendo pesci sociali. Piuttosto territoriali tendono a cibarsi di pesci più piccoli per cui è escluso l’inserimento in acquario di specie di piccole dimensioni. Alimentarli con BIOGRAN MEDIUM e GARLIC FISH FLAKES e un mangime naturale come i TUBIFEX. Ha dieta onnivora: si nutre di piccoli pesci (specialmente avannotti), vermi, insetti e vegetali.
Acquario per gli Scalari



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*