L'acquario di Luca Gallizio

L’acquario di Luca Gallizio

4997

L'acquario di Luca Gallizio

E’ un grandissimo onore, per me, pubblicare la mia vasca insieme a quelle che reputo le migliori vasche italiane. Proprio da questo forum è iniziata la mia passione per l’acquariologia marina qualche anno fa.

L'acquario di Luca Gallizio

Ed eccola qui: è ancora una vasca giovane e il mio obbiettivo è quello di vedere intrecci di Acropore e colonie grandi e naturali. Spero si realizzi tra un annetto.

L'acquario di Luca GallizioLa vasca è nata esattamente un anno fa, cambiando da un acquario di 240l; il primo anno è stato decisamente pieno di problemi e si concluso con un mio errore nel dosaggio di una fonte di carbonio e ahimè, a volte si impara sbagliando.

L'acquario di Luca Gallizio

Solo da poco, con Zeovit, ho iniziato ad avere le prime soddisfazioni e ora siamo decisamente nella rotta giusta.

La vasca misura 140x55x55 con sump 60x40x40 più vasca di rabbocco di circa 45l.

Per questioni legate allo spazio sono state le misure più grandi che potevo permettermi.

L’acquario è stato realizzato totalmente in vetro Extra Chiaro, da Atollo Uno a Bolzano.

La si può osservare da tre lati, cosa che mi piace veramente molto, inoltre divide il soggiorno dal tavolo da pranzo.

Come gestione è un berlinese con metodo Zeovit. Per la parte tecnica, partiamo dallo schiumatoio che è un Royal Exclusive Bubble King 200, reattore di zeolite Fauna Marin Zeomatic, pompe di movimento 4 da 8000l/h due Sicce xstream e due Jebao rw8.

La triade è gestita da una dosometrica decisamente affidabile, una Pacific Sun 5th e Balling Triton Other Method core7 che integrano tutti gli elementi necessari compresi gli Oligoelementi. Inoltre, utilizzo un buffer di kh, per compensare il consumo della zeolite e stabilizzare la triade in modo più preciso.

I cambi di acqua sono del 5% settimanali.

Del metodo Zeovit utilizzo Zeostart con dosometrica dosato 6 volte nell’arco di una giornata, Zeofood, Zeobak, Coral Snow e Biomate ogni 3 giorni e ogni giorno 5ml di Red Sea Reef Energy A e B aminoacidi che trovo particolarmente completi.

L'acquario di Luca Gallizio

L’illuminazione è data da una plafoniera Ati Powermodule T5 8X54w.

La combinazione di tubi è la seguente e mi trovo particolarmente bene sia a livello visivo che di crescite :

  • Kz Super Blu
  • Kz Coral Light New Generation
  • Kz Super Blu
  • Kz Coral light
  • Kz Coral light New Generation
  • Kz Super Blu
  • Kz Coral Light
  • Kz Super Blu

Il fotoperiodo è di 12 ore totali, comprese di 1 ora di alba e 1 ora di tramonto. L’altezza della plafoniera è 5cm dal pelo dell’acqua.

I pesci sono

  • un Achanturus maculiceps, che è uno dei miei preferiti
  • un Siganus corallinus anche lui decisamente particolare
  • due Anthias squamipinnis
  • un Pterapogon kauderni
  • un Centropyge loricolus
  • un Zebrasoma flavescens
  • un Chtenochaetus strigosus
  • una Salaria ramosus,
  • quattro Amphiprion ocellaris
  • un Synchiropus splendens
  • sette Chromis viridis
  • un Gobiodon okinawae

Come coralli principalmente è dedicata a Sps, ma amo le vasche variegate e piene di colonie, per cui, ho un po’ di lps molli e tridacne che amo particolarmente.

Direi che vi lascio alle immagini e ringrazio Roberto Tenerelli che mi ha dato grandi consigli da sempre, il forum e Riccardo Baldo di Atollo Uno a Bolzano, il mio negoziante di Fiducia, nel quale ho trovato una persona competente e seria.




3 thoughts on “L’acquario di Luca Gallizio

  1. Jacopo

    Splendido acquario, sono in procinto di avere il mio terzo di barriera!

    È una passione meravigliosa…

    Reply
  2. enrico

    i miei complimenti per la realizzazione e la passione. ho un desiderio di iniziare a entrare nel mondo di un acquario marino e vedere certe realizzazioni, mi chiedo se riesco a realizzare qualcosa di simile. Sara’ dura. volevo farle una domanda. Ho notato che l’ acquario di quelle dimensioni e’ situato in una stanza mansardata. ma si trova al piano terra? io volevo realizzarlo in salotto in mansarda, quindi al secondo piano ma temo per il peso.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*