L’Acquario di Michele Tidone

699

La vasca

Vasca chiusa marca Juwel Aquarium modello Trigon190 misure 98,5 x 70 x 59,5 cm. La capienza è di circa 190 litri lordi, è in funzione da un anno circa.



Il sitema di filtraggio

Il filtro originale interno è stato rimosso, in quanto secondo me è adatto per un acquario di tipo “Olandese” (molte piante e pochi pesci), mentre per il mio allestimento (discus e piante) ho utilizzato un filtro esterno dell’Eheim modello Ecco 2236 con portata della pompa 600 l/H e volume di filtrazione 3,2 L.
Il filtro è caricato con i seguenti materiali:
Partendo dal basso verso l’altro: 1 cestello spugna prefiltrante con SUBSTRATpro, 2 cestello con SUBSTRATpro, 3 cestello con SUBSTRATpro ed infine il 4 cestello con 2 calze di NITRATI STOP e 2 calze di FOSFATI STOP dell’Askoll e strato di lana di perlon. Con questo sistema di filtrazione non ho avuto mai grossi problemi, sia con le alghe sia con i Discus, che come si sa soffrono molto gli sbalzi dei valori chimici dell’acqua.



Illuminazione

Il sistema d’illuminazione originale è per me sottodimensionato alla portata effettiva dell’acquario, che si dovrebbe aggirare pressapoco hai fatidici 0,5 watt/litro. Quindi per questo motivo è stato potenziato accoppiando ai 2 neon T8 da 18W esistenti altri 2 neon T8, uno da 18W e l’altro da 15W. Tutte le lampade sono della INTERPET modello TriPlus, per migliorare la resa luminosa sono state tutte dotate di riflettori Juwell. Il fotoperiodo è di 10 ore comandato da 2 timer.

Anidride carbonica

La somministrazione della CO2 è affidata all’impianto della Elos set A, composto di bombola ricaricabile da 1Kg CYLINDER, atomizzatore ATO10, contabolle CONTA, rilevatore continuo di Co2 VISUAL, riduttore di pressione CO2000 e micro-elettrovalvola EV2000 (comandata quest’ultima da uno dei due timer utilizzati per le luci). Somministro circa 1 bolla di CO2 il secondo, rilevando in vasca una quantità pari a 32 mg/L d’anidride carbonica.


La parte tecnica posizionata sotto al mobile

Altri accessori

Il fondo dell’acquario al momento dell’allestimento è stato dotato di cavetto riscaldante da fondo della Elos modello CELSIO. Mentre per il riscaldamento dell’acqua, ho scelto per un riscaldatore esterno della Hydor modello ETH300, collegato direttamente all’uscita del filtro. Devo dire sinceramente che l’ETH300 ha una precisione formidabile a portare la temperatura dell’acqua in vasca in base ai valori desiderati.


Il diffusore di CO2

Allestimento

Il fondo della vasca è stato riempito utilizzando una sola tipologia di fondo, ossia quello fertilizzato della RedSea FLORA BASE, ho utilizzato una quantità di 4 sacchetti. La vasca è in funzione da poco più di 6 mesi, e per le piante inserite ho notato da subito ottimi risultati. Per l’arredamento ho utilizzato una radice ADA ed una roccia sempre ADA. I primi pesci (3 Otocinclus Affinis) sono stati inseriti solo dopo aver fatto maturare un pò il filtro biologico.

Fertilizzanti ed altri prodotti

Come fertilizzante uso Bio Vert della Prodibio, una fiala ogni 15 giorni. Inoltre utilizzo Bio Trace 1 fiala ogni 15 giorni e Bio Digest una volta ogni 2 cambi d’acqua. Con questi prodotti non ho mai avuto problemi d’acqua opaca (spostamento di colonie batteriche) o d’alghe (tranne quelle verdi filamentose, che indicano un buono stato dell’acqua e facilmente debellabili).


L’impianto di illuminazione

Alimentazione

Per l’alimentazione utilizzo i seguenti prodotti, somministrandone una piccola dose 3 volte il giorno: TetraPrima Discus della Tetra, Super HI-FOOD PREMIUM HI RED della SHG, D-ALLIO PLUS della Tropical ed il VIPAN della Sera. Una volta la settimana somministro FreshDelica alle artemie saline della Tetra.


Il cavetto riscaldante

Pesci

2 Discus (un turchese brillante chiamato da me Zeus ed un turchese solido chiamato da mia moglie Giamburrasca)
3 Otocinclus Affinis
34 Paracheirodon axelrodi
1 Botia macracantha


Otocinclus affinis

Piante

Eleocharis acicularis
Cryptocoryne beckettii
Bolbitis heudelotii
Vesicularia dubyana
Anubias barteri
Anubias barteri var. nana

Manutenzione

Faccio un cambio d’acqua pari a 60 litri ogni 2 settimane, utilizzando acqua d’osmosi al 100% opportunamente trattata con il MINERAL SALT della Sera per aumentare il Gh e con del comunissimo bicarbonato di sodio per aumentare il Kh. Una volta al mese pulisco il filtro sostituendo la lana di perlon ed i sacchetti assorbi nitrati e fosfati. Non utilizzo quasi mai il carbone attivo, se non dopo un trattamento con medicinali, ed effettuo la potatura delle piante quando occorre.

Valori dell acqua

Ph:
6,6
Kh:
3
Gh:
4
Nitriti:
assenti
Nitrati:
minore di 12,5 mg/L
Co2:
32 mg/L
Ammonio/Ammoniaca:
assente
Temperatura:
29

I test che utilizzo sono:
Per il Ph il Fresh Test range 6,2/7,4 della Red Sea
Per il Kh/Gh Tetra
Per i Nitrati Tetra
Per i Nitriti Sera
Per l’ammoniaca Sera

Consigli ed osservazioni

L’Hobby dell’acquariofilia è bellissimo, ne sono interessato da 12 anni ed ogni volta che allestisco una nuova vasca, e cresce come l’avevo pensata, provo un’emozione enorme ed anche tanta soddisfazione. Auguro a tutti quelli che si avvicinano a questa vera e propria passione biologica, le stesse soddisfazioni che provo io, ogni qualvolta che mi siedo sul divano del mio soggiorno davanti al mio acquario.

Se desiderate potete contattarmi a questo indirizzo:
karennisiCHIOCCIOLAtiscali.it




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*