Osmosi Inversa Ruwal AquaPro 50

Impianto ad Osmosi Inversa Ruwal AquaPro 50

645
Produttore: Ruwal

Modello: AquaPro 50 + optionals

Caratteristiche

Impianto in linea a 4 stadi assemblato, composto da:
– Aquapro 50: Prefiltro a carbone attivo e Vessel con membrana
– Kit Prefiltro sedimenti 5um
– kit Postfiltro deionizzatore con resina a letto misto a viraggio ottico (600 ml)

Portata dichiarata 190 litri al giorno
Portata misurata 7 litri l’ora (168 litri al giorno)

Costo medio: 110 Euro

Impianto ad Osmosi Inversa Ruwal AquaPro 50

Link Produttore

Montaggio
Generalmente un impianto RO è venduto già montato, altrimenti assemblarlo come ho fatto io è veramente semplice. Gli attacchi rapidi consentono di attaccare e staccare i tubi molto comodamente.
L’impianto si monta con il seguente ordine:
Attacco rete – tubo bianco – prefiltro sedimenti – racordo bianco – prefiltro carbone – raccordo bianco – Vessel con membrana (ha due uscite):
– uscita 1 laterale con tubo rosso – riduttore di flusso – tubo rosso – scarico
– uscita 2 centrale bassa con tubo blu – tubo blu – post filtro deionizzatore con resine – tubo blu – acqua oscmotica

Attenzione !!!
Se l’impianto è fornito smontato, la membrana osmotica si presenta come in foto

Fate attenzione che il rivestimento blu è la membrana stessa e non è un rivestimento da scartare.
L’etichetta bianca attaccata sulla membrana trae molto in inganno. Dovete togliere l’etichetta ma non scartare la membrana blu altrimenti la rompete.
Il negoziante mi aveva avvertito all’acquisto perchè è un errore che fanno in molti, e benchè io fossi stato avvertito, a prima vista ci ho messo 30 secondi a realizzare che il blu non era una copertura ma la membrana stessa.

L’avvio
Al primo avvio ci sono da far spurgare diverse cose.
Attaccate i primi due stadi e lasciate spurgare il filtro a carboni. Non avendo il riduttore di flusso, ci mette poco a far uscire una ventina di litri.
Attaccate quindi la membrana e lasciate produrre un 20 litri di acqua osmotica.
Attaccate infine il post filtro e lasciate produrre un 20 litri di acqua osmotica.
L’impianto è pronto per la produzione effettiva.

Avvertenze

Non lasciate mai l’impiantio a secco e sopratutto la membrana. Chiudete l’uscita e l’entrata in modo che rimanga dell’acqua dentro gli stadi.

Ad ogni riavvio, scartate la prima acqua osmotica. Io lascio andare una mezz’oretta, quindi butto un 3/4 litri d’acqua.

Un accessorio indispensabile
E’ inevitabile comprarsi anche il misuratore di conducibilità per poter testare l’acqua osmotica in uscita (e magari anche in ingresso).
Esistono diversi tipi di misuratori con diversi costi.
Io una pennetta TDS l’ho pagata 39 Euro.

Bontà dell’acqua osmotica
Il misuratore di conducibilità ti consentirà di capire quando cambiare le resine nel post filtro o magari anche i prefiltri.
Se l’acqua di rete ha dei valori accettabili (< 400uS ma a Roma io misuro anche 600 uS), in uscita l’acqua osmotica deve misurare 0 uS (uS = micro Siemens).
Valori fino di 3/5 uS sono accettabili, ma andando verso i 10 uS si devono cambiare le resine.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*