malattie

Guida veloce alle malattie dei pesci

1549
Questa guida è stata realizzata per i neofiti, è una guida semplice che prende in considerazione solo una parte delle malattie che possono colpire i pesci d’ acquario. Vista la rarità di alcune malattie ho preferito, per rendere la diagnosi più semplice, descrivere solo alcuni sintomi, ma che comunque, sono i più comuni. Vista la difficoltà d’ uso e la difficile reperibilità di alcuni principi attivi, i medicinali consigliati, tranne che per pochi casi, sono tutti reperibili facilmente nei negozi di acquariofilia e comunque molto efficaci.

Purtroppo alcuni sintomi non “palesi” (respirazione accelerata, pinne raccolte, inscurimento, staticità, barcollamenti, inappetenza, e molti altri) sono confutabili a varie malattie, la diagnosi certa senza un attento esame al microscopio è difficile.

Se nel caso di infezioni gravi, si desiderasse utilizzare antibiotici o medicinali reperibili in farmacia consiglio di rivolgersi ad un negoziante esperto o ai testi specializzati.

Si raccomanda di seguire rigorosamente i dosaggi e le avvertenze consigliati sulle istruzioni dei medicinali.

Durante il trattamento va tolto il carbone attivo dal filtro, ed è consigliabile aerare e somministrare un complesso vitaminico nel cibo.

Dopo il trattamento è consigliabile effettuare dei cambi dell’ acqua parziali, ed inserire per qualche giorno del carbone attivo nuovo nel filtro.

Molte malattie sono causate da cattive condizioni igienico/chimiche, dopo il trattamento è bene migliorarle.

Se nei sintomi è specificato “pesci marini”, si intende una malattia non comune nei pesci d’ acqua dolce.

Alcuni medicinali sono adatti unicamente per l’uso in acqua dolce o viceversa in acqua marina, controllare pertanto le istruzioni. Molti medicinali non sono tollerati dagli invertebrati.


Gli occhi diventano opachi e sporgono.

Infezione batterica.
Baktowert o Mycowert della Sera o General Tonic Plus della Tetra.


Il pesce dimagrisce, mangia poco o per niente, si isola, è scuro, la testa è scavata (spesso Discus e Ciclidi).

Flagellati intestinali.
Exa-ex della Zoomedica Frickhinger (Tetra)

Molto efficace anche il Flagil 250 mg. (farmacia) da somministrare in acqua (una pastiglia ogni 50 litri) e contemporaneamente un pezzettino sbriciolato nel cibo surgelato (se mangiano).


I Discus sono scuri, secernono muco patinoso biancastro, le pinne si corrodono.

Varie cause con conseguente infezione batterica.
Mycowert della Sera.


Ferite.

Disinfettare la parte con un prodotto per uso umano a base di Cloruro di ammonio. Se compaiono infezioni o micosi trattare con un antibatterico.


Sulla pelle e sulle pinne dei pesci d’ acqua dolce si notano singoli puntini bianchi.

Ichtyo.
Costawert della sera o ContraIck della Tetra.


Sulla pelle e sulle pinne dei pesci d’ acqua marina si notano singoli puntini bianchi, o il pesce sembra cosparso di zucchero a velo.

Cryptocarion o Oodinium
In presenza di soli pesci:Odinex della HW, Oodinowert della Sera, Marin Biocur della Onda, Pointex della AB (ATTENZIONE sono prodotti a base di solfato di rame tossici per tutti gli invertebrati). In presenza di invertebrati: Marin Oomed della Tetra, Exodin della AB, Rx-P della Kent (ATTENZIONE prodotti da usare con cautela, seguire attentamente le istruzioni, alcuni invertebrati non li tollerano).

In realtà la cura di queste malattie in acquari di barriera difficilmente da esiti positivi, ed anche mediante l’utilizzo dei prodotti sopracitati si hanno scarsi risultati. L’obbiettivo è quello di far si che gli animali siano in grado da soli, grazie alle proprie difese immunitarie, di non ammalarsi. Questo lo si ottiene offrendo loro un ambiente che non li conduca in una situazione di stress che debilita l’animale. Importante è pertanto seguire tutti i punti per la conduzione corretta di un acqurio di barriera, ottenere di conseguenza delle condizioni igieniche e chimiche ottimali ed offrire una alimentazione varia e bilanciata.


Sulla pelle si formano zone biancastre traslucide, zone opache, ipersecrezione di muco, la pelle si disgrega.

Costia, Chilodonella.
ContraIck della Tetra.


Sul pesce compaiono strutture batuffolose.

Micosi.
Mycowert della Sera o Fungistop della Tetra


Sul pesce si forma una patina biancastra nella regione della bocca o sul corpo, il pesce barcolla e raccoglie le pinne

Infezione batterica.
Baktowert o Mycowert della Sera o General Tonic Plus della Tetra.


Il pesce è scuro, dimagrisce, ha le pinne corrose.

Varie cause con conseguente infezione batterica.
Baktowert o Mycowert della Sera o General Tonic Plus della Tetra.


Il pesce ha il ventre gonfio, le squame sollevate, gli occhi sporgenti.

Idropisia
Togliere i pesci malati dall’ acquario.
E’ possibile tentare una terapia con Baktopur direct pastiglie della Sera


Sul pesce (soprattutto sugli orli delle pinne dei pesci marini) compaiono strutture bianche che ricordano il cavolfiore.

Linfocisti.
Tagliare con un bisturi o un paio di piccole forbici l’ escrescenza, disinfettare la zona.


Le pinne hanno un bordo bianco, si sfilacciano o diventano sempre più corte.

Infezione batterica.
Baktowert o Mycowert della Sera o General Tonic Plus della Tetra.


La respirazione è accelerata gli opercoli sono sollevati, i pesci stazionano sulla superficie.

Vermi delle branchie.
Gyrotox della Zoomedica Frickhinger (Tetra)
Intossicazione da valori chimici dell’acqua.
Controllare i valori chimici e migliorarli.


I pesci rossi hanno chiazze rosse e sanguinolente sulla pelle e sulle pinne.

Setticemia.
Cyprinopur della Sera.


I pesci rossi stazionano a galla con il ventre gonfio.

Occlusione intestinale.
Aumentare di 2/3 gradi la temperatura, sospendere il cibo.
Dopo due o tre giorni somministrare un nuovo tipo di cibo imbevuto in un purgante a base di olio di paraffina.


Parassiti cutanei visibili ad occhio nudo.

Ectoparassiti
Gyrotox della Zoomedica Frickhinger (Tetra).
Buoni risultati anche con l’introduzione di sale marino (4-6 grammi/litro).


I Discus giacciono sul fondo o stazionano con la testa verso il basso.

Infiammazione della vescica natatoria dovuta a raffreddamento.
Tenere i pesci per tre giorni a 33/34° C. con un’ aeratore.


Puntini neri sulla pelle (comune nel marino su Acanturidi).

Turbellari
Bagno in acqua dolce a 25°C e pH 8 (circa) per 4/5 minuti.
Se il pesce, durante il trattamento, mostra evidenti sintomi di stress, toglierlo.
In alternativa introdurre alcuni esemplari di gamberetti pulitori (Lysmata amboinensis) o un (non più di uno) pesce pulitore (Labroides dimidiatus). Entrambi staccano e mangiano la Turbellaria dai pesci che ne soffrono


La pinna dorsale dei pesci marini (soprattutto Zebrasoma), si ritira inspessita, sembra una saldatura.

Carenza vitaminica.
Somministrare Idroplurivit (reperibile in farmacia) 5 gocce nel cibo per 15/20 giorni.
Somministrare molti broccoletti leggermente bolliti.


Piccole macchie incavate sul muso dei pesci marini (a volte formano delle figure lineari, soprattutto Acanturidi e Pomacantidi).

Carenza vitaminica.
Somministrare cibo vario e un complesso vitaminico (Duplavit o Idroplurivit, reperibile in farmacia)
Somministrare molti broccoletti leggermente bolliti.
La cura può durare mesi.


Sulla pelle dei pesci marini si formano aree sbiadite.

Brooklynella
Bagno in acqua dolce a 25°C. per 5 minuti.
Se il pesce, durante il trattamento, mostra evidenti sintomi di stress, toglierlo.


Medicinali

Si raccomanda, prima dell’ uso, di leggere ed attenersi alle istruzioni contenute nella confezione.

Tutti i dosaggi e le avvertenze scritte in seguito sono state tratte dalle istruzioni del prodotto.

In questo elenco sono stati inseriti solo alcuni dei medicinale disponibili in commercio, in quanto, considerati i più semplici da reperire, i più comunemente usati o quelli con caratteristiche particolari.

Durante il trattamento è bene aerare abbondantemente, togliere il carbone attivo, spegnere gli sterilizzatori UV.

Dopo il trattamento effettuare un cambio parziale dell’ acqua, filtrare con carbone attivo per due/tre giorni di seguito, in presenza di piante, ridosare i fertilizzanti.


Costawert (Sera).

Ichtyo (acqua dolce).

Dosaggio:
Confezione nuova: 20 gocce ogni 20 litri.
Confezione vecchia: 8 gocce ogni 25 litri.
In presenza di caracidi delicati (Neon, Cardinali) dimezzare il dosaggio.

Note:
Non effettuare sovradosaggi.
Non abbinare prodotti di altre marche.

100 cc. contengono:
0,25 g. Verde di malachite
0,0093 Ioduro di potassio


Oodinowert (Sera).

Cryptocarion o Oodinium (acqua marina).

Dosaggio:
Confezione nuova: 20 gocce ogni 20 litri.
Confezione vecchia: 8 gocce ogni 25 litri.

Note:
Non effettuare sovradosaggi.
Non abbinare prodotti di altre marche.
Gli invertebrati non lo tollerano.


Mycowert (Sera).

Micosi, Infezioni batteriche (acqua dolce).

Dosaggio:
Confezione nuova: 20 gocce ogni 20 litri.
Confezione vecchia: 8 gocce ogni 25 litri.

Note:
In casi gravi il dosaggio può essere aumentato.
Non abbinare prodotti di altre marche.

100 cc. contengono:
0,700 g. Acriflavina.
0,375 g. Solfato di rame
0,050 g. Cloruro di rame.


Baktowert (Sera).

Micosi, Infezioni batteriche (acqua dolce e marina).

Dosaggio:
Confezione nuova: 20 gocce ogni 20 litri.
Confezione vecchia: 8 gocce ogni 25 litri.

Note:
In casi gravi il dosaggio può essere aumentato.
Non abbinare prodotti di altre marche.

100 cc. contengono:
0,700 g. Acriflavina.
27 g. Butyglycol
0,0165 g. Blu di metilene.


Ciprinopur (Sera)

Setticemia primaverile.

Dosaggio:
8 ml. ogni 100 litri

Note:
Non abbinare prodotti di altre marche.

100 cc. contengono:
5,77 ml. Etanolo
1,88 ml. Fenolo
4,4 g. 1,3-Dildrossibenzolo


Ectopur (Sera)

Miscela di sali ossigenanti da usare per intensificare l’ effetto dei prodotti antimicotici e antibatterici.

Dosaggio:
2 cucchiaini da caffè ogni 25 litri solo il primo giorno di trattamento.

100ml. contengono:
2,746 g. Perborato di sodio.
1,692 g. Borato di sodio.
100 g. Cloruro di sodio.


ContraIck (Tetra)

Ichthyo, Costia, Chilodonella, Oodinium (acqua dolce).

Dosaggio:
1,5 ml ogni 20 lit
Per casi gravi 1,5 ml. ogni 10 litri.
In vasche di quarantena senza filtraggio 1,5 ml ogni 20 liti.
In presenza di caracidi delicati (neon) 1,5 ml ogni 40 litri

Note:
Non abbinare altri prodotti.

100 ml contengono:
25,23 mg. Cloruro di Triphenilemetane.
10,09 g. Formaldeide.


FungiStop (Tetra)

Micosi, infezioni batteriche (acqua dolce).

Dosaggio:
1,5 ml ogni 20 liti.
Per casi gravi 1,5 ml. ogni 10 litri.
In vasche di quarantena senza filtraggio 1,5 ml ogni 20 liti.

Note:
Non abbinare altri prodotti.

100 ml contengono:
0,757 mg. Colloidi d’ argento.
2,523 g. Colloidone.


General Tonic Plus (Tetra)

Infezioni batteriche, micosi (acqua dolce).

Dosaggio:
1,5 ml ogni 20 liti.
Per casi gravi 1,5 ml. ogni 10 litri.
In vasche di quarantena senza filtraggio 1,5 ml ogni 20 liti.

Note:
Non abbinare altri prodotti.

100 ml contengono:
94,6 mg. 9-amino-acridine-Hci-H2O.
567,6 mg. Acriflavina.
2498,0 Ethacridin lattato
214,4 Blu di metilene.


Marin Oomed (Tetra)

Cryptocarion o Oodinium (acqua marina con invertebrati).

Dosaggio:
In presenza di invertebrati (inclusi coralli ed anemoni) 1,5 ml ogni 40 liti.
In presenza di invertebrati (senza coralli ed anemoni) 1,5 ml ogni 20 liti.
Senza invertebrati 1,5 ml ogni 10 liti.

Note:
Non abbinare altri prodotti.
Alcuni invertebrati non lo tollerano (Xenia, Echinodermi)

100 ml contengono:
Hexamethyl para rosaniline 75,7 mg.
Quinine hydrochloride dihydrate 1261,7 mg.
9 aminoacridrine hydrochloride monohydrate 252,3 mg
Benzil dodecyl-bis (2-hydroxiethil)
Ammonium chloride 504,7 mg


Exa-ex (Zoomedica Frickinger – Tetra)

Flagellati.

Dosaggio:
Una compressa ogni 50 litri.

Note:
Cambiare un terzo dell’ acqua prima del trattamento.
Dopo 14 giorni effettuare un cambio dell’ acqua e ripetere il trattamento con dose doppia.
Non superare le dosi consigliate.
Non abbinare altri prodotti.

Una compressa di 216 mg. contiene:
Amino
Nitrothiazolo.


Gyrotox (Zoomedica Frickinger – Tetra)

Ectoparassiti, parassiti delle branchie (acqua dolce e marina)

Dosaggio:
Una compressa ogni 25 litri.
In vasche di quarantena senza filtraggio una compressa ogni 50 litri (dolce) – 100 litri (marino).

Note:
Cambiare un quarto dell’ acqua un giorno prima del trattamento.
Dopo 10/12 giorni effettuare un cambio dell’ acqua e ripetere il trattamento.
Non utilizzare con un KH inferiore a 10° e un PH inferiore a 7 acqua dolce – 8 acqua marina.
Non superare le dosi consigliate.
Non abbinare altri prodotti.

Una compressa di 400 mg. contiene:
Claramina T-idrato


Exodin (AB)

Cryptocarion, Oodinium (acqua marina con invertebrati).

Dosaggio:
10 ml. ogni 100 litri il 1°, il 3°, il 5°, il 7° giorno

Note:
Non abbinare altri prodotti.
Non usare Ozono o UV durante il trattamento.
Alcuni invertebrati non lo tollerano.
Non superare le dosi consigliate.

100 ml contengono:
40 mg. Acido acetico.
4000 mg. Dimethylglycol.


Pointex (AB)

Cryptocarion, Oodinium (acqua marina).

Dosaggio:
Un tappo (circa 30 ml.) ogni 200 litri il 1°, il 2°, il 3°, il 5°, il 7°, il 9° giorno.

Note:
Non abbinare altri prodotti.
Non usare Ozono o UV durante il trattamento.
Gli invertebrati non lo tollerano.
Non superare le dosi consigliate.

100 ml contengono:
2,6 g. Solfato di rame.
3,54 g. Alkanomaline.


Marin Biocur (Onda)

Cryptocarion, Oodinium (acqua marina).

Dosaggio:
10 ml. ogni 20 litri. In casi gravi ripetere dopo 48 ore.

Note:
Non abbinare altri prodotti.
Gli invertebrati non lo tollerano.
Non superare le dosi consigliate.

100 ml contengono:
Mg, Ca, Br, B, Sr, F, Rb, Ba, Mo, Si, Zn, Fe, Cd, Al, Cu, Ni.


Odinex (HW)

Cryptocarion, Oodinium (acqua marina).

Dosaggio:
10 ml. ogni 100 litri il 1° giorno, 10 ml. ogni 200 litri il 2° e il 3° giorno.

Note:
Non abbinare altri prodotti.
Non usare Ozono durante il trattamento.
Gli invertebrati non lo tollerano.
Non superare le dosi consigliate.


Rx.P (Kent)

Cryptocarion, Oodinium (acqua marina con invertebrati).

Dosaggio e Note:
Leggere attentamente le istruzioni.

Marco Milanesi




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*