Apogon imberbis – Il re di triglie in acquario

631

Uno dei miei pesci preferiti del Mediterraneo è l’Apogon Imberbis, tant’è che l’ho scelto come soggetto di copertina del libro Scuba Italia. Il motivo è semplice: nasconde un segreto particolare che a prima vista nessuno nota.

Ci vuole spirito di osservazione, pazienza e passione per capirlo, ma una volta conquistato questo suo segreto, diventa simpatico e interessante e non resta più ‘anonimo’ come potrebbe essere un pesce qualunque.

Pesce marino Apogon imberbis

Il 95% dei sub in immersione non fa particolare attenzione al re di triglie, perché quando lo si avvicina, tende a nascondersi tra le grotte e gli anfratti. La sua bella colorazione rossa accesa, permette però di non perderlo di vista e aspettando un po’ e osservandolo, si noterà che nel periodo giusto può tenere la bocca leggermente aperta.

Il motivo?

Il maschio nasconde e protegge in bocca le uova che ha depositato la femmina; durante l’incubazione orale migliaia di piccole vite vengono riposte nelle sue mani, o meglio, nella sua bocca che apre di tanto in tanto per l’ossigenazione.

Recentemente sono stato in visita all’acquario di Genova e in una delle vasche è stato ricreato l’habitat proprio per lui, l’Apogon Imberbis. Mi sono fermato e subito il mio sguardo l’ha cercato dove doveva essere, tra le rocce lì riposte; ho atteso pochi istanti e si è fatto vedere.

Pesce marino Apogon imberbis


Apogon Imberbis in acquario

L’Apogon Imberbis è uno dei pesci più interessanti per l’acquario Mediterraneo, proprio per il suo rituale dell’accoppiamento, che con buona probabilità si riuscirà ad ottenere anche in cattività.

E’ un pesce che ha bisogno di una vasca di almeno 100 litri con una temperatura non superiore ai 25°C circa.

Non è territoriale, per cui la convivenza è possibile nella consapevolezza che ama divorare piccoli crostacei, che sarà quindi bene tenere lontani da lui. Non ama la luce ed è fondamentale creare grotte o anfratti dove possa trovare riparo.

Ama il fresco (gamberetti e pesciolini come le acciughe) ma non il secco, per cui anche la nutrizione è relativamente semplice.

Pesce marino Apogon imberbis


Classificazione scientifica

* Dominio Eukaryota
* Regno Animalia
* Sottoregno Eumetazoa Bilateria
* Phylum Chordata
* Subphylum Vertebrata
* Superclasse Gnathostomata
* Classe Actinopterygii

* Sottoclasse Osteichthyes
* Superordine Acanthopterygii
* Ordine Perciformes
* Sottordine Percoidei
* Famiglia Apogonidae
* Sottofamiglia Apogoninae
* Genere Apogon
* Specie A. imberbis

Aspettiamo le vostre foto ed esperienze con l’apogon imberbis in acquario!




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*