acquario di andrea castellano

L’acquario di Andrea Castellano

904
Prima di addentrarmi nella descrizione della mia attuale vasca e della sua gestione, ringrazio anticipatamente tutti coloro che vorranno dedicare qualche minuto del proprio tempo a leggere queste poche righe.

Quando nel ’98 acquistai la mia prima vasca, un euraquarium di 130 litri, il mondo dell’acquariologia marina era tecnicamente lontano anni luce dalle conquiste odierne.

Si usava il filtro sottosabbia e nella maggior parte dei casi lampade t8 incapaci di gestire l’allevamento di coralli esigenti come gli sps. Allora, temendo i costi proibitivi delle lampade HQI, mi accontentavo della mia vaschetta con qualche pesce pagliaccio e corallo molle.

Trascorrevo tuttavia ore e ore davanti alle vasche espositive del mio negozio di fiducia, ammorbando il proprietario con domande di ogni tipo mentre, rapito dalla naturalezza di quel mondo acquatico, mi soffermavo su quei coralli che sovrastavano la rocciata in cerca della migliore luce. Era il primo contatto con gli sps.

acquario di andrea castellano

Da allora sono passati quasi vent’anni, la curiosità è cresciuta sempre più ed è diventata passione. Fu tuttavia una visita casuale a Viareggio, presso il negozio Seabox aquarium, che determinò il vero salto di qualità. Conobbi in quell’occasione Il guru italiano del marino: Alessandro Sestini e grazie a lui Zeovit..

Tornato a Roma, cambiai tutto.

La tecnica, ma ancor di più l’approccio a quel mondo. Dismisi così la mia vecchia vasca Juwel e acquistai la vasca attuale, un Aquamar 340 con sump.
Si iniziò a far sul serio! La crescita fu esponenziale e incominciarono ad arrivare i primi risultati. E siamo ad oggi.

VASCA: AQUAMAR 340 (120*52*55) 340l lordi
SUMP: (60*40*32)

In vasca sono presenti circa 40 kg di rocce vive della migliore qualità, elemento base per un filtraggio efficace. L’illuminazione è gestita da una plafoniera t5 Sfiligoi composta da 12 tubi: 4 Ati blu plus, 2 KZ Fiji purple, 4 KZ New generation e 2 KZ Coral light. La vasca è illuminata circa 12h, di cui 1h parzialmente.
Il movimento è affidato, oltre alla risalita di fabbrica (eheim), a 2 Koralia gestite dal wavemaker con flusso alterno così da creare una corrente di buona intensità e laminare. Da qualche anno ho inserito anche un nano wave box tunze così da favorire un movimento morbido e naturale dei polipi facilitati così nel catturare cibo.
L’intera vasca è gestita da un controller aquatronica, al quale è affidata la regolazione del reattore di Ca Deltec, il reattore di Zeolite, il rabbocco d’acqua ed altre prese comandate.
Lo schiumatoio è un TUNZE 9415 di cui sono molto soddisfatto, schiuma molto bene ed è autopulente. Nei mesi estivi utilizzo climatizzatore Haquoss Artika 600 e 8 ventole dimmerabili gestite anch’esse dalla centralina aquatronica.
Attualmente, oltre ai numerosi sps ed lps, popolano la vasca 3 amphiprion ocellaris, 2 acanturidi e 1 centropyge loriculus.

GESTIONE ZEOVIT:

Zeostart 3 – 3gtt al mattino, 3gtt a sera
Zeobak – 3gtt insieme a Zeozym una volta ogni 3 giorni
Zeofood 7 – 3gtt ogni 3 giorni
‘Xtra – 3 ml al giorno
K Balance – 3 ml al giorno
B Balance – 3 ml a giorni alterni
kaliumiodid-fluor 4 gtt al giorno
Eisen – 3 gtt a settimana
Amino acid concentrate – 5 gtt al giorno
Amino acid LPS – 2,5 ml al giorno
A Balance – 3 ml ogni 3 giorni
Coral Booster – 3 ml una tantum
Zeospur2 – 3 ml ogni 2 mesi
Zeospur macroelemens – 4 ml insieme a Zeospur2

ALIMENTAZIONE CORALLI:

Coral Snow
– 4 ml tutte le sere a luci spente Idroplurivit o altre vitamine
– 10 gtt mischiate al mangime dei pesci, due volte a settimana.

REEF Paste DELTEC una volta a settimana SICCE HeO Koral
– 2 ml insieme a DUPLA CORAL FOOD una tantum KZ Coral Vitalizer – 5 ggt ogni tre giorni



ALIMENTAZIONE PESCI:

Granuli SHG, Dupla Calanus, scaglie MarinePlus Seachem

INTEGRAZIONI SETTIMANALI:

Timo strontium up dosato come da bugiardino Potassio Prolab Marine 30 ml a settimana Magnesio e calcio al bisogno

SALE – Royal Nature

Un saluto a tutti e un grazie particolare allo staff di Acquaportal per lo spazio dedicatomi.
Andrea Castellano




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*