Acquario computerizzato

Acquario computerizzato

402

Ho sempre avuto la passione per la programmazione con Visual Basic 6 e siti internet in ASP; da oltre un anno ho iniziato ad avvicinarmi al mondo dell’acquario, cercando sempre di migliorarmi anche e soprattutto consultando internet che è una fonte inesauribile di consigli per questo grande hobby.

Il mio acquario è uno Juwel Rio 400L (chiuso).
Le dimensioni sono 151cm di lunghezza, 62 cm d’altezza e 51 cm di profondità.
Come sfondo ho utilizzato i fantastici pannelli della “Back to Nature” serie Slimline che danno una naturalezza mai vista in altri sfondi.

Ecco ad oggi la mia vasca:

Tutti gli automatismi del mio acquario sono gestiti da un piccolo PC e da un software interamente realizzato da me che permette anche l’interfacciamento ed il controllo dell’acquario via WEB.


EeeBox B202 e scheda 16 relè USB.


TouchScreen montato sul pannello frontale.

La scheda è stata inserita all’interno di una cassetta stagna per impianti elettrici a 10 moduli DIN.

Ecco una foto con i relè a 12v della Finder 40.52 che controllano la 220v montati sui porta relè e
fissati sulla barra DIN.

I vari collegamenti sono stati fatti in modo che se per un motivo x il PC non si dovesse più avviare le spine fondamentali verrebbero comunque alimentete (i 2 filtri ed il riscaldatore).

I cavi di vari colori che escono dal corrugato sono diretti ad una multipresa sempre per impianti elettrici

Ed ecco uno screenshot del mio vecchio programma in VB6

E la nuova versione riscritta e migliorata in VB.Net 2008

Voi vi chiederete … me perchè tutto questo? A che pro?
Beh, le cose che è possibile realizzare con VB e questa scheda sono praticamente illimitate.
Alcuni esempi che io attualmente utilizzo sono:

1 ) Controllo accensione LED (per simulazione Alba/Tramonto 30min. prima e dopo i neon).

2 ) Controllo della mangiatoia Hydor Mixo anchessa alimentata e controllata dal PC.

Scheda Mixo vista frontalmente e posteriormente.

Hydor MIXO modificata con alimentazione e contatto relè gestiti dal PC.

La sequenza dei 6 pasti giornalieri è stata programmata in modo da somministrare il primo pasto alle 17:15 e poi uno ogni ora. Vi ricordo che la MIXO potrebbe dare solo 2 pasti giornalieri, se programata!

3 ) Accensione e spegnimento dei neon.

4 ) Regolazione della temperatura grazie ad un sensore di temperatura USB (TemperNTC) che in caso di raffreddamento dell’acqua, accende il riscaldatore (un Hydor ETH 300) altrimenti accende 2 ventole per raffreddare (ma si potrebbe controllare anche un refrigeratore!).
In caso di temperatura troppo elevata (d’estate superati i 31°) se le ventole non riesco a raffreddare per tempo, automaticamente accende un areatore.

Ecco il sensore di temperatura TEMPer con interfaccia USB e dotato di una sonda impermeabile con sensore in acciaio .

5 ) Il controllo della CO2 è affidato ad un Milwaukee SMS122 ma posso decidere se e quando
spegnere.
6 ) Grazie all’IIS di XP Professional ho realizzato un sito internet con la possibilità di gestire anche fuori
casa l’acquario potendo accendere o spegnere a piacimento i relè.

Schermata di Login vista dal mio Iphone

I primi 8 relè con una foto catturata dalla Webcam e più in basso i restanti 8 relè con il grafico della temperatura.

7 ) Controllare pompe di movimento (Koralia o Tunze, ma anche altre) con possibilità di realizzare
anche moto ondoso come di solito si usa nei marini o semplicemente smuovere il fondo in zone di
poco movimento migliorando così l’ossigenazione in tutta la vasca e smuovendo lo sporco per
permettere che i filtri lo aspirino.

8 ) Invio di email per ogni azione importante effettuata (spegnimento e riaccensione filtro).

9 ) Visione della vasca in tempo reale grazie ad una webcam che si attiva automaticamente non appena      ci si collega via web ed aggiorna la foto della vasca ogni 10 secondi.

Non appena connessi via Web il programma mostra l’immagine della webcam.

10) Controllo di una pompa dosometrica che reintegra il giusto KH e GH durante il cambio acqua.

Pompa dosometrica.

Cos’altro ho in progetto di realizzare?

1) Se il pc me lo consentirà, proverò a realizzare anche uno streaming video sempre tramite Webcam.
2) Acquistando un secondo Hydor ETH 300 farò in modo che si accendano in maniera alternata.
Questo per evitare l’eccessivo sfruttamento di uno più che dell’altro, con anche il controllo
dell’effettivo funzionamento sempre tramite la sonda di temperatura e nel caso di malfunzionamento
di uno, la conseguente accensione dell’altro.
Questo perchè un giorno dovetti correre a comprare un riscaldatore di emergenza trovando la vasca
a 26°.

Cos’altro si potrebbe fare?

1) Avendo carico e scarico acqua vicino l’acquario si potrebbe programmare anche il cambio d’acqua
automatico svuotando l’acquario tramite un piccolo motorino e poi azionando una elettrovalvola che
comanda l’impianto ad osmosi, tutto controllato da sensori di livello.
2) Attivare pompe dosometriche per dosare il concime o i sali o qualsiasi altro liquido si voglia.
3) Controllare plafoniere con più neon ad accensione separata.
4) Poter inviare SMS direttamente sul cellulare (magari tramite internet).
5) Pensavi ad altro ancora? Probabilmente si può fare! 😉

Ed ora una carrellata dei miei dischetti!

Per chi volesse contattarmi: 01matrix01 AT libero.it

Mirko Iaci




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*