Cerca: Nel Sito      Nel Web   
 
 
  • Articoli Acquario Dolce

    Scopri l'incredibile e variopinto mondo dell'acquario d'acqua dolce!

    Clicca qui

    Articoli Acquario Dolce

    Centinaia di articoli consultabili in modo del tutto gratuito sul mondo dell'acquario d'acqua dolce.

    Visita la sezione dedicata cliccando sulla scritta "Visita sezione".

    Visita Sezione

    Cosa troverai...

    • Articoli per iniziare
    • Articoli sulle piante
    • Articoli sulle riproduzioni
    • Aquascape e molto altro
  • Articoli Acquario marino

    Scopri l'incredibile e variopinto mondo dell'acquario d'acqua marina!

    Clicca qui

    Articoli Acquario Marino

    Centinaia di articoli consultabili in modo del tutto gratuito sul mondo dell'acquario d'acqua marina.

    Visita la sezione dedicata cliccando sulla scritta "Visita sezione".

    Visita Sezione

    Cosa troverai...

    • Articoli per iniziare
    • Articoli sui coralli
    • Articoli sulle alghe
    • Nanoreef e molto altro
  • Gli Acquari Made in Italy

    Scopri gli acquari piu' belli d'Italia, la tecnica, gli animali e la gestione.

    Clicca qui

    Gli Acquari Italiani

    In questa sezione troverai tutti gli acquari del mese pubblicati su AcquaPortal da quando è in rete e cioè dal 1999.

    Una carrellata completa di bellissimi acquari d'acqua dolce e marina.

    Visita Sezione

    Cosa troverai...

    • Acquari Marini
    • Acquari Dolci
    • Le tecniche di gestione
    • Foto fantastiche
  • La Tecnica in Acquario

    Scopri i segreti per usare e sfruttare al meglio gli accessori per l'acquario.

    Clicca qui

    La Tecnica in Acquario

    In questa sezione potrai leggere tantissimi articoli riguardanti la tecnica in acquario sia dolce che marino.

    Visita la sezione dedicata cliccando sulla scritta "Visita sezione".

    Visita Sezione

    Cosa troverai...

    • Articoli sulla gestione
    • Articoli su prodotti
    • Articoli su illuminazione
    • Trucchi e molto altro
  • Fai da te in Acquario

    Scopri come realizzare da solo acquari, accessori, lampade e molto altro.

    Clicca qui

    Fai da te

    Sei un amante del "fai da te"? In questa sezione troverai moltissimi articoli su come realizzare da solo e a basso costo la parte tecnica di un acquario.

    Visita la sezione dedicata cliccando sulla scritta "Visita sezione".

    Visita Sezione

    Cosa troverai...

    • Costruire un acquario
    • Costruire una plafoniera
    • Costruire un reattore
    • E molto, molto altro!
Aggiungi ai preferiti
23 Marzo 2017
 
Directory
   Acquari Pubblici (24)    Associazioni (35)
   Portali (63)    Siti Aziende (78)
   Siti Didattici (28)    Siti Dolce (155)
   Siti Grossisti (16)    Siti Marino (144)
   Siti Negozi (82)    Vendita on-line (120)
Segnala il tuo sito >>

Link utili
Aquarium 2000 - Brescia
Visita uno dei piu' grandi negozi della Lombardia
impianti osmosi acquario
 


 

    Il metodo Zeovit di Daniele De Min     Segnala l'articolo ad un amico     Stampa questa pagina    


Premettiamo che le informazioni raccolte sono state prelevate dal sito dell’azienda tedesca che commercializza la Zeovit. Le informazioni possono pertanto essere di parte anche se ci possono tornare utili per capire cosa sia la zeovit e come si utilizza. C’è da dire che riscontri positivi sono stati osservati in acquari di appassionati tedeschi (ed anche italiani, come vedremo in seguito), che lo hanno confermato sui vari newsgroup.

Le zeoliti esistono in commercio per il settore acquariofilo da tempo. Si presentano come una graniglia biancastra da inserire in una calza. Una volta inserite in uno scomparto del filtro iniziano ad eliminare dall’acqua le sostanze per cui sono specializzate. Esistono zeoliti per l’eliminazione dall’ammoniaca, dei fosfati, dei silicati, del rame, ecc.

Le zeoliti sono dei minerali le cui caratteristiche sono state scoperte nel 1756 da un mineralogo svedese Axel F. Cronstedt. All’immissione di queste in un liquido iniziavano ad espellere acqua talmente velocemente dando l’impressione che questa fosse giunta ad ebollizione. Da qui appunto il nome dal greco: Zeo = (bollire) e Pietra = (lithos).
Questo fenomeno è dovuto alla particolare costituzione del minerale. Le zeoliti hanno infatti una struttura costituita al suo interno da un enorme quantità di microcavità. Le molecole d’acqua in esse contenute (acqua zeolitica), sono debolmente legate e possono essere espulse facilmente mediante un moderato riscaldamento e riassorbite, senza sostanziali modifiche del reticolo del minerale, se immesse in un secondo momento in un ambiente umido.
Sono in grado di eliminare in modo specializzato oltre o con l’acqua: gas, liquidi organici e soluzioni cationiche.
La zeolite ottenuta in seguito al processo di surriscaldamento è una zeolite liofilizzata, ed è appunto quella che utilizziamo per i nostri acquari.

Vediamo ora di capire il funzionamento ed il modo d’uso della Zeovit, questa particolare zeolite commercializzata dalla ditta tedesca Korallen zucht.
La miscela e composta di tre zeoliti differenti ed è studiata per rimuovere molte sostanze inquinanti tra cui fosfati, ammonio e nitrati. Con l’utilizzo di Zeovit l'acqua assume le caratteristiche di quella naturale. Inoltre l´acqua del´acquario diventa molto più limpida, in questo modo la luce filtra con più facilità nella colonna d´acqua permettendo ai coralli di assorbire più luce.

Il dosaggio è di circa un litro su 400 litri d’acqua. Il tempo di funzionamento ha una durata di circa 8-12 settimane, dipendendo dal grado di inquinamento dell'acqua.
In seguito è necessario sostituire il 90 % della zeovit e lasciarne il 10% posizionato all’inizio della direzione del flusso dell’acqua.



La Zeovit può essere posizionata nella sump od in qualsiasi filtro a canestro. Prima dell’utilizzo va accuratamente sciacquata sotto acqua corrente. Si consiglia lo spegnimento dello schiumatoio per un ora dopo la somministrazione.

La Korallen zucht garantisce che dopo varie prove con l’uso di Zeovit, che i coralli, anche i più delicati ne hanno giovamento. Assumeranno il colore naturale e si noterà un aumento dell’estensione dei polipi. Questo in particolar modo nei coralli vecchi che assumeranno un colore del tessuto più brillante. Inoltre non è stato riscontrato nessun effetto negativo con Tridacne o Xenie. Anzi, sempre secondo Korallen zucht si è riscontrato ad esempio nelle xenie un pompaggio dei polipi più energico, simile a quello naturale.



Questo è dovuto alla qualità dell’acqua dalla quale vengono eliminate le sostanze tossiche ed alle caratteristiche simili a quelle dell’acqua naturale che questa assume. Un prova delle modifiche chimiche è verificabile dalla produzione da parte dello schiumatoio di residui alterati: estremamente scuri, come catrame.

La durata del processo dipende dalla contaminazione dell’ acqua dell'acquario, pertanto può essere veloce o richieder tempi lunghi (settimane o anche alcuni mesi).

Per le prime 8-12 settimane non servono integratori nell’acqua (iodio, tracce,
stronzio). In seguito durante l’uso è consigliata la riduzione della somministrazione degli oligoelementi a 5% dei dati del fornitore, sopratutto lo iodio. Un contenuto di calcio di 400 mg./litro e un kH di 8-9 è sufficiente.

Lo Zeovit non deve essere sovradosata, per non abbassare le sostanze nutrienti utili ai coralli in tempi troppo veloci.

Maurizio Ronconi è stato uno dei primi acquariofili italiani a sperimentare il metodo Zeovit.
Per leggere le sue impressioni dopo l'utilizzo clicca sotto.



Il medodo Zeovit | Esperienze | L'acquario di M.Ronconi

Le foto sono state prelevate con l'autorizzazione dal sito dell'azienda tedesca che commercializza la Zeovit: http://www.korallen-zucht.de/

Se volte ulteriori informzioni potete consultare il sitio della Korallen zucht Italia qui:
www.demin.de/italianzeovit



E' assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, del testo e delle foto presenti in questo articolo, senza il consenso dell'autore.


 
Contattaci | Chi siamo | Dove siamo | Copyright | Privacy | Esenzione Sondaggi   

test dna cani
Rivista specializzata on-line sull'acquariofilia - Reg. Trib. di Milano N. 42 del 23/01/2008 - Direttore responsabile Marco Rosetti - Copyright © AcquaPortal Communication S.R.L - Tutti i diritti riservati